Contatti

In caso di sinistro al tuo servizio 24 ore su 24!

Suggerimenti su come comportarsi in caso di guasti con auto ibride

Da alcuni anni a questa parte, le auto elettriche e ibride stanno rimescolando le carte sul mercato dei veicoli a motore. Si investono molti soldi nel loro sviluppo. Ciò nonostante sono ancora in minoranza e il loro uso non è del tutto privo di pericoli.

Abbiamo parlato con Roland Pfister, responsabile Motor Experts presso Generali Svizzera.

 

In che misura le auto ibride ed elettriche differiscono da quelle alimentate a benzina o a gasolio in caso di incidente?

Per le operazioni di soccorso e di recupero i nuovi veicoli con sistemi di propulsione alternativi richiedono soprattutto maggiori risorse in termini di personale e di materiale, nonché ulteriori conoscenze sul sistema di propulsione elettrico e sui pericoli che ne derivano.

 

Quali sono i maggiori pericoli durante le operazioni di recupero di un’auto ibrida o elettrica incidentata?

La procedura adottata dalle forze coinvolte nel caso di incidenti con veicoli elettrici differisce da quella adottata per i veicoli con motore diesel o a benzina in particolare nella catena di soccorso. La prima sfida delle forze d’intervento sul luogo dell’incidente consiste nel riuscire a riconoscere che si tratta di un veicolo elettrico, in modo da poter adattare di conseguenza la procedura. Il rischio maggiore in caso d’incendio di un veicolo elettrico deriva dalla batteria. Possono anche fuoriuscire delle sostanze tossiche. Se la batteria di un’auto elettrica brucia, una reazione a catena determina dei cortocircuiti che possono reinnescare continuamente il fuoco. Un incendio può scoppiare durante l’incidente, immediatamente dopo o anche giorni dopo. Pertanto va prestata la massima attenzione a questa tematica sia durante le operazioni di salvataggio degli occupanti del veicolo che durante il trasporto e il deposito dei veicoli elettrici incidentati. Al momento attuale, in caso d’incendio si può solo provvedere al raffreddamento della batteria con molta acqua per evitare che l’incendio si propaghi ad altre celle, visto che non è possibile estinguere il fuoco.

 

I tuoi suggerimenti per i guidatori di veicoli ibridi ed elettrici:

  • È buona norma tenere a bordo una scheda di soccorso o qualsiasi cosa che aiuti a riconoscere che si tratta di un veicolo ibrido o elettrico. In Germania, ad esempio, sono già obbligatorie targhe specifiche per tali tipologie di veicoli.
  • Quando si lancia la chiamata di soccorso, è buona norma indicare che il veicolo è dotato di un sistema ad alto voltaggio e specificare la marca, il nome del modello o la scheda di soccorso e il numero di targa.
  • Se il veicolo inizia a bruciare si devono trarre in salvo gli occupanti, lanciare una chiamata di soccorso e mettere in sicurezza il luogo dell’incidente. E, come già menzionato, si deve comunicare all’addetto della centrale operativa che il veicolo è dotato di un sistema ad alto voltaggio. Ma non bisogna cercare mai di spegnere da soli l’incendio del veicolo. Solo le forze di soccorso sono in grado di farlo.

 

Ci sono cinque regole fondamentali quando si è coinvolti in un incidente o si ha un incidente.

 

Per questo motivo, come occupante del veicolo la prima regola d’oro da seguire è “mantenere la calma” e comportarsi quindi attenendosi al seguente ordine:

  • Autoprotezione. Verificare se è ancora possibile muovere le dita dei piedi ed eseguire (lievi) movimenti della testa senza accusare dolori o intorpidimento. Eseguire quindi leggeri movimenti con le braccia. Infine, controllare se si è rimasti in qualche modo intrappolati.
  • Protezione di terzi. Se a bordo dell’auto ci sono altre persone, chiedere loro come stanno e invitarle a svolgere le stesse procedure.
  • Disinserire l’accensione per garantire che il flusso di corrente sia interrotto. Controllare visivamente se da qualche parte vi sono cavi elettrici sporgenti (senza toccarli!).
  • Scendere dal veicolo, se possibile dal lato opposto al traffico. Quindi attendere a una distanza sufficiente l’arrivo delle forze di soccorso.
  • Informare le forze di soccorso che si tratta di un veicolo elettrico o ibrido, in modo che possano rispettare le pertinenti norme di sicurezza.

 

In caso d’incendio vengono rilasciati gas tossici. Le forze di soccorso hanno bisogno di maschere di protezione. I vapori tossici possono causare ustioni, irritazioni o danni alla salute. Questo succede con tutti i veicoli in fiamme. Nel caso di veicoli elettrici o ibridi sussiste però anche il pericolo di subire scosse elettriche. Un incendio può scoppiare durante l’incidente, immediatamente dopo o anche giorni dopo.

 

Cosa succede se un’auto ibrida o elettrica ha un incidente e va a finire in acqua? Posso andare in acqua e prestare soccorso o rischio di subire una scossa elettrica?

Anche se l’auto finisce in acqua dopo un incidente, né gli occupanti né le forze di soccorso sono a rischio di scosse elettriche o cortocircuiti dovuti all’acqua.

 

I periti automobilistici di Generali Svizzera sono specializzati nella valutazione di veicoli ibridi ed elettrici incidentati. Sanno che devono controllare se il veicolo è privo di tensione e sanno come ispezionarlo in tutta sicurezza. Grazie alla formazione continua i periti automobilistici di Generali Svizzera hanno imparato come comportarsi in presenza di sistemi ad alto voltaggio. Inoltre hanno interiorizzato le misure necessarie per adottare e radicare nell’attività professionale quotidiana il comportamento di sicurezza proprio e dei loro collaboratori.