Contatti

In caso di sinistro al tuo servizio 24 ore su 24!

INTEGRAZIONE ALL’ASSICURAZIONE D’INDENNITÀ GIORNALIERA IN CASO DI MALATTIA

SICUREZZA FINANZIARIA IN CASO DI DECESSO O INVALIDITÀ IN SEGUITO A MALATTIA

Il mercato non è conteso solo per i prodotti e i servizi. Soprattutto quando si tratta di reclutare dipendenti qualificati, è importante che come datore di lavoro si offra loro un pacchetto complessivo attraente. Oltre alle prestazioni classiche, esso comprende di norma anche altre garanzie. Queste ultime diventano sempre più importanti con il passare del tempo. Noi ti aiutiamo in tal senso, proponendoti l’integrazione all’assicurazione d’indennità giornaliera in caso di malattia.

COPERTURA DELL’INTEGRAZIONE ALL’ASSICURAZIONE D’INDENNITÀ GIORNALIERA IN CASO DI MALATTIA DI GENERALI

 

COPRI LE TIPICHE LACUNE PREVIDENZIALI DEI TUOI DIPENDENTI

Nove casi di invalidità o decesso su dieci sono dovuti a una malattia. Ma le assicurazioni sociali obbligatorie pagano molto meno per le malattie che per gli infortuni. Per i dipendenti interessati e i loro familiari ciò comporta una lacuna assicurativa e non di rado anche problemi finanziari. Per questo motivo ti proponiamo l’integrazione all’assicurazione d’indennità giornaliera in caso di malattia.

I TUOI VANTAGGI

Per te come datore di lavworo:

  • Aumento dell’attrattiva come datore di lavoro socialmente responsabile
  • Processi semplici analoghi a quelli dell’indennità giornaliera per malattia: età media e somma salariale
  • Vantaggi fiscali: i premi sono deducibili come spese aziendali
  • Condizioni convenienti grazie alla polizza collettiva
  • Sconto cumulativo del 5% in caso di assicurazione IGM esistente o stipulata contemporaneamente

Per i tuoi dipendenti:

  • Protezione assicurativa complementare in caso di decesso o invalidità in seguito a malattia
  • Prestazioni di decesso e invalidità sotto forma di capitale come integrazione ideale alle prestazioni di indennità giornaliera e di rendita delle assicurazioni sociali.
  • Prestazione parziale AI già a partire da un grado d’invalidità del 25%
  • Possibilità di percepire una prestazione anticipata (fino al 30% della somma assicurata) in caso di incapacità al guadagno
  • Le prestazioni in capitale sono sempre erogate anche in presenza di altre prestazioni assicurative (nessuna riduzione per sovraindennizzo)

COSA È ASSICURATO?

L’integrazione all’assicurazione d’indennità giornaliera in caso di malattia costituisce un complemento importante alle prestazioni delle assicurazioni sociali. Le aziende responsabili la stipulano per offrire un’ulteriore copertura assicurativa ai propri dipendenti. In questo modo offrono loro un autentico valore aggiunto e sono quindi ancora più attraenti come datori di lavoro.

 

Come sono assicurati i dipendenti?

  • Le prestazioni assicurate ammontano al 100% del salario annuo AVS fino all’importo massimo LAINF (situazione 2019: CHF 148'200.–).
  • In caso di invalidità in seguito a malattia i dipendenti ricevono il capitale di invalidità direttamente da Generali. (Prestazione parziale a partire da un grado d’invalidità del 25%, prestazione intera a partire da un grado d’invalidità del 70%).
  • In caso di decesso in seguito a malattia il capitale di decesso assicurato viene versato ai familiari.
  • L’esenzione dal pagamento dei premi in caso di incapacità al guadagno è inclusa automaticamente nell’assicurazione.

 

DALLA PRASSI

 

ESEMPIO TRATTO DALLA PRASSI

Il trentacinquenne Mario Rossi lavora come capo reparto presso il mobilificio Grandi SA. Percepisce un salario annuo AVS di CHF 100'000.–. Il mobilificio Grandi SA attribuisce grande importanza a una buona copertura sociale dei propri dipendenti e stipula pertanto l’integrazione all’assicurazione d’indennità giornaliera in caso di malattia.

 

Il premio annuo di CHF 192.– per Mario è ben investito: Mario viene improvvisamente colpito da un ictus e rimane paralizzato nella parte sinistra del suo corpo. Ha bisogno della sedia a rotelle e per la maggior parte del tempo anche di una persona che lo assista. Inoltre, fa molta fatica a concentrarsi a lungo o a partecipare a una discussione. Probabilmente non potrà mai più svolgere la sua professione. Su richiesta del suo datore di lavoro, grazie all’integrazione all’assicurazione d’indennità giornaliera in caso di malattia e ancora prima della decisione AI, Mario percepisce una prestazione anticipata del 30% della somma assicurata, nel suo caso quindi CHF 30'000.–. Con questo denaro può pagare le spese per i necessari lavori di ristrutturazione a casa sua. Dopo la decisione AI, Generali versa l’importo residuo di CHF 70'000.–.

domande pratiche

Tutte le aziende possono stipulare una polizza integrativa all’assicurazione d’indennità giornaliera in caso di malattia. In questo modo offrono ai propri dipendenti un autentico valore aggiunto. In linea generale vale quanto segue: quanto più alto è il salario AVS, tanto maggiore è la lacuna di copertura che esiste senza la polizza integrativa.

Per poter stipulare questa polizza integrativa sono necessarie almeno cinque persone. La procedura di conclusione è molto semplice e non richiede la compilazione di un questionario sullo stato di salute (sono escluse le malattie pregresse).

Puoi stipulare la polizza integrativa all’assicurazione d’indennità giornaliera in caso di malattia per 2-5 anni. In seguito la polizza si rinnova di volta in volta tacitamente per un ulteriore anno.

Per il calcolo del premio Generali tiene conto della somma salariale e dell’età media delle persone assicurate.

Le prestazioni assicurate ammontano al 100% del salario annuo AVS fino all’importo massimo di CHF 148'200.– (importo massimo LAINF, aggiornato al 2019).