Contatti

In caso di sinistro al tuo servizio 24 ore su 24!

Mandato precauzionale: cosa devi sapere

mar 23, 2022.

Qualora dovesse sopraggiungere l’eventualità di incapacità di discernimento, vale la pena dare un’occhiata preventiva al mandato precauzionale. In questo modo puoi rendere questo periodo meno difficile non solo per i tuoi cari, ma anche per te. Avresti infatti la sicurezza che si agisca in base ai tuoi desideri e alle tue esigenze. Trovi informazioni sul testamento biologico nel nostro articolo «Testamento biologico: perché dovresti averne uno».

Mandato precauzionale: e per quanto riguarda i soldi e gli affari?

Il mandato precauzionale è meno noto del testamento biologico ma è altrettanto importante. Con il mandato precauzionale ti assicuri che, in caso di incapacità di discernimento, si agisca secondo il tuo volere e che ti rappresenti la persona desiderata. Questa potrà essere il tuo o la tua coniuge, ma anche un partner d'affari o un avvocato. È possibile indicare più persone a seconda delle loro competenze. Il mandato precauzionale si compone di due parti:

  • Nell’assistenza alla persona stabilisci, tra le altre cose, dove e come desideri che ti venga fornita assistenza qualora avessi bisogno di cure. In assenza di un testamento biologico, quanto stabilito nel mandato farà fede anche per questioni di ordine medico.
  • Nella cura degli interessi patrimoniali stabilisci in che modo deve essere amministrato il tuo patrimonio e come devono essere gestiti i tuoi affari. Questo aspetto è particolarmente importante per chi ha un’attività in proprio. Qui puoi anche definire la tua strategia d’investimento o eventuali donazioni ai discendenti.

             

Consiglio di Generali: il mandato precauzionale non sostituisce in nessun caso il testamento. L’allestimento del tuo testamento non può essere delegato a terzi. Consigliamo pertanto di redigerlo tempestivamente. Quindi stilalo il prima possibile. Questo articolo contiene ulteriori informazioni al riguardo.

 

Redazione a mano o mediante atto pubblico tramite un notaio

È molto importante la forma: il mandato precauzionale deve essere redatto a mano oppure autenticato con atto pubblico da un notaio. Online troverai modelli che puoi copiare e compilare con data, luogo e firma. Se non è possibile scrivere il documento di proprio pugno, il mandato precauzionale dovrà essere autenticato con atto pubblico da un notaio. Qui trovi un notaio nelle tue vicinanze.

 

Conserva l’originale in un luogo dove sia facile da trovare. Puoi anche caricarlo su una banca dati centrale e in alcuni Comuni è possibile depositarlo presso l’ufficio di stato civile. Consegnane una copia alle persone interessate. Qualora si debba ricorrere a questo documento in caso d’urgenza, i tuoi cari devono portarlo all’Autorità di protezione dei minori e degli adulti (APMA), la quale verifica che sia valido e che le persone indicate siano idonee.

 

Consiglio di Generali: succede spesso che in caso di emergenza i familiari debbano cercare dappertutto documenti importanti. Custodisci i documenti come carta d’identità, testamento biologico, mandato precauzionale ecc. in un luogo che comunicherai ai tuoi familiari.

Per saperne di più

Leggi subito la prima parte «Testamento biologico: perché dovresti averne uno» per scoprire in che modo si agisce in base ai tuoi desideri nonostante un’incapacità di discernimento.

ULTERIORI SOLUZIONI ASSICURATIVE