Contatti

In caso di sinistro al tuo servizio 24 ore su 24!

In caso d’urgenza: assicurare i rischi per le famiglie – Decesso

apr 7, 2022.

Quando si crea una famiglia, sono tanti i cambiamenti positivi. Il decesso, conseguente a infortunio o malattia, può tuttavia sconvolgere l’allegria della vita familiare. Alle sofferenze a livello emotivo che caratterizzano questa fase non devono aggiungersi anche difficoltà dettate da problemi finanziari. In questa parte della serie «Tutelare al meglio le famiglie in caso d’urgenza» ti mostriamo come tutelarti adeguatamente.

DECESSO: PER GARANTIRE CHE I SUPERSTITI SIANO AL SICURO

In caso di decesso le coppie di genitori coniugati sono ben coperte dalle assicurazioni sociali. Possono infatti contare sulle prestazioni di seguito elencate.

  • In caso di decesso, l’AVS versa al genitore superstite una rendita vedovile. I figli ricevono una rendita per orfani.
  • Le vedove e i vedovi ricevono una rendita anche dall’assicurazione infortuni, a condizione che la persona deceduta ne avesse stipulata una. Questo è automaticamente il caso dei lavoratori dipendenti. Ai figli viene versata una rendita per orfani.
  • Anche la cassa pensioni versa una rendita vedovile e una rendita per orfani. Nel certificato di previdenza della tua cassa pensioni è riportato l’ammontare di tali rendite.

 

Per maggiori informazioni sulla rendita vedovile e per orfani consulta il nostro articolo «Le assicurazioni sociali in caso di decesso. Ecco cosa c’è da sapere».

 

I GENITORI CONVIVENTI NON CONIUGATI SONO SVANTAGGIATI

Né l’AVS né l’assicurazione infortuni versano una rendita ai partner superstiti. La cassa pensioni può decidere autonomamente se versare le rendite ai partner non coniugati. Nel caso della rendita per orfani, lo stato civile dei genitori è irrilevante: l’AVS, l’assicurazione infortuni e la cassa pensioni del genitore deceduto la versano in ogni caso.

 

Consiglio: chiarisci con la tua cassa pensioni a quali condizioni il o la tua partner riceve una rendita in caso di tuo decesso. 

 

STIPULARE PRIVATAMENTE UN’ASSICURAZIONE IN CASO DI DECESSO

Se vuoi tutelare integralmente te e la tua famiglia, ti conviene stipulare un’assicurazione in caso di decesso. Se la persona assicurata muore durante il periodo di vigenza del contratto, la compagnia di assicurazioni versa il capitale di decesso alla persona beneficiaria indicata nella polizza.

 

Buono a sapersi: l’ammontare del premio dipende dalla somma assicurata nonché dall’età e dallo stato di salute della persona assicurata.

 

Nell’assicurazione in caso di decesso si distingue tra somma assicurata decrescente e somma assicurata costante. Nella variante con somma assicurata decrescente l’importo spettante alla persona beneficiaria diminuisce continuamente nel tempo. Questo ha senso quando i figli sono più grandi, un genitore può tornare a lavorare di più e la copertura del primo e del secondo pilastro diventa migliore. Un capitale di decesso decrescente è la scelta giusta anche se contemporaneamente risparmi con il pilastro 3a. La variante con somma assicurata costante ha senso se il tuo rischio non cambia e anche tra qualche anno avrai bisogno dell’intero importo.

 

I nostri consulenti assicurativi saranno lieti di aiutarti a trovare la copertura ottimale per la tua famiglia.

 

Desideri saperne di più sull’assicurazione in caso di decesso o vuoi ricevere subito una consulenza? Fissa un appuntamento di consulenza con noi.

Per saperne di più

In famiglia, la perdita di salario può determinare gravi problemi finanziari. Nella nostra prima parte della serie «Tutelare al meglio le famiglie in caso d’urgenza» ti sveliamo come tutelare adeguatamente la tua persona e la tua famiglia da questa eventualità.

 

Cosa succede se chi porta a casa il salario principale in famiglia dovesse rimanere vittima di invalidità? Nella nostra seconda parte della serie «Tutelare al meglio le famiglie in caso d’urgenza» ti illustriamo gli aspetti più importanti a cui prestare attenzione.

 

È necessario tutelare anche i bambini? Quali assicurazioni dovrebbero prendere in considerazione i genitori? Nella nostra terza parte della serie «Tutelare al meglio le famiglie in caso d’urgenza» trovi tutte le informazioni necessarie.

ULTERIORI SOLUZIONI ASSICURATIVE