Contatti

In caso di sinistro al tuo servizio 24 ore su 24!

Infografica: Perché è importante avere una soluzione previdenziale privata

lug 28, 2020.

La pensione è un traguardo spesso idealizzato: molti la immaginano come una vacanza infinita ricca di viaggi, che consente di trascorrere del tempo con gli amici e la famiglia e di dedicarsi finalmente ai propri hobby. Ma non è esattamente così: per potersi assicurare una vecchiaia serena, serve un piano pensionistico privato, costruito solidamente negli anni e basato su risparmi attenti e investimenti oculati.

La speranza di vita in Svizzera è raddoppiata rispetto alla fine del XIX secolo (per le donne dal 1878 e dal 1881 per gli uomini). Poiché la durata della vita si allunga e il numero di persone anziane aumenta, la piramide delle età presenta una sorta di «invecchiamento dall’alto». Le persone vivono molto più a lungo di prima grazie a stili di vita più sani e trattamenti medici più efficaci. La conseguenza è che milioni di persone rischiano di trovarsi in difficoltà economica nell’ultima fase di vita. Attualmente, a livello mondiale, vi è un deficit pensionistico pari a oltre 70 000 miliardi di dollari in otto economie chiave; deficit che, secondo le previsioni, aumenterà fino a 500 000 miliardi di dollari entro il 2050.

 

Ricorrendo a una previdenza privata che integra quella pubblica con versamenti in un’unica soluzione o mensili, potrai garantirti la sicurezza per la vecchiaia e una prospettiva finanziaria libera e serena. Scopri quanto versare annualmente per goderti una pensione serena usando un calcolatore di pensione online; una volta raggiunta l’età indicata, potrai accedere alla somma tramite una rendita mensile o in un’unica soluzione. In questo modo, puoi guardare al tuo futuro senza preoccupazioni finanziarie.

Che tu stia pianificando la tua pensione o sperando di mettere da parte dei soldi per parenti o amici, i nostri fondi di investimento e conti di risparmio sono la soluzione che fa per te. Scopri come.

SELEZIONE DEI PRODOTTI PREVIDENZIALI PROPOSTI DA GENERALI