Contatti

In caso di sinistro al tuo servizio 24 ore su 24!

Assicuriamo la nostra automobile. Ma non la nostra famiglia.

apr 9, 2020.

I cambiamenti indotti dalla digitalizzazione e le mutate esigenze della clientela richiedono soluzioni innovative da parte del settore assicurativo. Per promuovere l’innovazione sosteniamo le partnership con le start-up. Una di queste è l’impresa zurighese vlot. Insieme approfondiamo il tema della previdenza. Intervista con Michael Dritsas e Daniel Schmidheiny della start-up vlot.

vlot aiuta le famiglie e le persone singole a individuare e colmare lacune di reddito e di risparmio, basandosi sulla tecnologia di punta. «Grazie a vlot siamo in grado di testare velocemente soluzioni nuove e innovative nel settore della copertura dei rischi. Il nostro obiettivo comune nel settore della previdenza è infatti rendere maggiormente accessibili al grande pubblico i temi in materia di rischio e risparmio», afferma Aline Brügger, Director Product & Services Life di Generali Svizzera.

 

Nell’intervista Daniel Schmidheiny e Michael Dritsas – rispettivamente cofondatore e CEO di vlot – parlano della collaborazione, del tema della copertura previdenziale e dei cambiamenti in vista nel ramo delle assicurazioni sulla vita.

 

 

Michael e Daniel: cosa vi ha spinto a collaborare con le principali società di assicurazione?

Michael: Per vlot la collaborazione con assicuratori ben affermati sul mercato è una situazione win-win: con i nostri metodi di lavoro agili e flessibili aiutiamo l’innovazione e la digitalizzazione. E a nostra volta beneficiamo della rete di distribuzione, del portafoglio clienti, del marchio, dei contatti e dei network della società di assicurazione.

 

 

Quali sono i vantaggi della collaborazione con Generali? Che cosa ci distingue dalle altre imprese?

Michael: Generali è una delle società di assicurazione più innovative della Svizzera, con il core business nel ramo delle assicurazioni sulla vita. La fondazione della House of Insurtech Switzerland (HITS) le permette di tenere conto in misura ancora maggiore di questo spirito di innovazione. Per una start-up come vlot, la collaborazione con un Gruppo che si è dotato di un innovation hub sul territorio svizzero è un’occasione d’oro per sviluppare insieme nuovi progetti. La nostra soluzione ha il potenziale per essere applicata anche sulla scena imprenditoriale internazionale.

 

 

Quali temi di copertura previdenziale sono sottovalutati dal grande pubblico? E perché?

Daniel: La maggioranza degli svizzeri si considera bene assicurata. Ma spesso non è così, ad esempio nel caso delle persone che vivono in concubinato. Manca una comprensione di fondo delle prestazioni extra-salariali, spesso più importanti del salario lordo pattuito. La maggioranza dei lavoratori sottovaluta l’incapacità di guadagno e non sa che il grado AI dipende dalla perdita di guadagno effettiva. In definitiva l’effetto a lungo termine della previdenza per la vecchiaia è totalmente sottovalutato. Le donne sono particolarmente colpite, poiché il lavoro a tempo parziale, i congedi maternità o il fatto di vivere in concubinato molto spesso comportano una copertura assicurativa insufficiente.

 

«Assicuriamo la nostra automobile con casco totale. Ma non la nostra famiglia. Qui è necessario fare un’opera di sensibilizzazione».

 

 

La copertura della previdenza se la può permettere solo chi ha un reddito elevato. Vero o falso?

Michael: Non è esattamente così. Un’assicurazione di rischio può ad esempio essere stipulata già al prezzo di due caffè al mese, CHF 4.50. Si tratta di dare la precedenza alla copertura del rischio piuttosto che alla sostenibilità dell’onere. Assicuriamo la nostra automobile con casco totale. Ma non la nostra famiglia. Qui è necessario fare un’opera di sensibilizzazione.

 

 

Uno sguardo al futuro: quali cambiamenti ci attendono nel ramo delle assicurazioni sulla vita? E a che punto è la Svizzera?

Michael: Siamo fermamanete convinti che i cambiamenti non verranno dal lato dei prodotti, ma dal tipo di approccio al cliente e dalla digitalizzazione delle catene di creazione del valore. Ci sarà una maggiore trasparenza nella comprensione delle esigenze di copertura. Riteniamo ad esempio che in futuro il tema della previdenza per la vecchiaia sarà strutturato in modo molto più individuale. Il cliente finale si informerà in maniera più autonoma e reagirà maggiormente di propria iniziativa, ad esempio attraverso le piattaforme digitali per l’avere di vecchiaia o le coperture dei rischi.

 

Daniel: Lo scambio di dati tra gli offerenti tramite interfacce aperte, ma anche la possibilità di procedure di stipulazione interamente digitalizzate, diventeranno lo standard di mercato. Per quanto concerne quest’ultimo punto, la Svizzera ha già accumulato molto ritardo. Le procedure di stipulazione interamente digitali sono già una realtà nella maggioranza dei paesi, come anche lo scambio dei dati (PSD2) disciplinato dall’UE. Anche nel settore delle casse pensioni, alcuni paesi già consentono calcoli trasversali a tutti i pilastri della previdenza. In Svizzera siamo ancora molto lontani da tutto ciò.

 

 

vlot

vlot è una giovane impresa Insurtech svizzera. vlot consente di prendere decisioni finanziariamente responsabili nel complesso settore delle prestazioni di rischio e di risparmio delle assicurazioni statali e della previdenza professionale. L’analisi intuitiva di vlot permette alle persone singole e alle famiglie di fare un check-up finanziario in meno di tre minuti. In collaborazione con assicuratori, banche e casse pensioni, vlot intende mettere a disposizione del pubblico basi decisionali trasparenti per temi come la copertura dei rischi e il risparmio.