Contatti

In caso di sinistro al tuo servizio 24 ore su 24!

Consigli per pianificare la tua pensione

giu 15, 2020.

A volte può essere difficile immaginare cosa farai l'anno prossimo, figuriamoci tra cinque o dieci anni, o ancora di più. Ma quando si tratta della pensione è ancora più importante iniziare a pianificare il futuro per tempo. In questo modo sei sicuro di essere pronto a tutto ciò che la vita ha in serbo per te.

Ciò significa raccogliere le informazioni necessarie e pianificare il prima possibile. Se la cosa ti spaventa un po', ecco una checklist per guidarti sulla strada giusta.

 

 

1. Chiarisci i tuoi obiettivi di pensionamento

Tenendo sempre presente l'inflazione (3%-5% all'anno), decidi quando vuoi smettere di lavorare e calcola quale deve essere il tuo obiettivo di reddito mensile a partire da quell'età. Questo dovrebbe includere le spese di sussistenza, oltre ai costi sanitari e di assistenza.

 

 

2. Controlla i tuoi piani di pensione integrativa, di risparmio e d'investimento esistenti (se ne hai)

Considerando ancora una volta l'inflazione, le tasse e gli eventuali cambiamenti di stile di vita, nonché le politiche, i termini e le condizioni dei tuoi conti, calcola il reddito che ti forniranno i vari conti a partire dall'età del pensionamento se li mantieni così come sono. Naturalmente è improbabile che questo calcolo sia preciso al 100%, quindi meglio essere prudenti per evitare brutte sorprese in futuro.

 

 

3. Calcola la differenza

A meno che tu non sia stato già molto previdente, è probabile che la cifra del punto due non corrisponda all'obiettivo di reddito del punto uno, soprattutto se non hai ancora iniziato a mettere da parte. Ma niente panico! La maggior parte della gente si trova davanti la stessa situazione quando fa questi conti per la prima volta. Ed è una buona notizia, perché ora puoi fare un piano per colmare il divario. A proposito...

 

 

4. Se non l'hai ancora fatto, sottoscrivi un fondo pensione

Puoi farlo tramite il tuo datore di lavoro o privatamente. In entrambi i casi è un primo passo fondamentale per qualsiasi piano previdenziale.

 

 

5. Calcola quanto devi risparmiare al mese per colmare la differenza

Che tu stia valutando di aumentare i versamenti esistenti o che stia appena iniziando, devi individuare il valore che rappresenta la somma mensile da risparmiare per la pensione, in modo che la previsione del tuo reddito futuro corrisponda al tuo obiettivo di reddito. Cerca quindi di capire di che cifra si tratta e, se puoi, aumenta i versamenti di conseguenza. Per questo può essere utile richiedere una stima di rendita online.

 

 

6. Organizzati per estinguere tutti i debiti

Se non riesci a fare i versamenti necessari per raggiungere l'obiettivo della pensione, dovrai iniziare a fare dei cambiamenti. La cosa più importante è sforzarsi di ripagare i debiti, se ne hai, poiché più tempo ci metti a pagarli, meno potrai permetterti di risparmiare per il fondo pensione. E, naturalmente, l'ultima cosa che vuoi è arrivare indebitato alla pensione.

 

 

7. Valuta dei cambiamenti di stile di vita

Se i tuoi obiettivi di pensionamento sono ancora irraggiungibili, può valere la pena modificare il tuo stile di vita, in modo da poter risparmiare di più ora, o non aver bisogno di un reddito così cospicuo quando andrai in pensione. Ad esempio, puoi cercare una casa più economica o pensare di continuare a lavorare a tempo parziale anche dopo il pensionamento.

 

 

8. Rivolgiti a un consulente previdenziale

Sia che tu abbia bisogno di una consulenza su come risparmiare per la pensione in modo più consistente, sia che tu voglia semplicemente avere una seconda opinione sui tuoi piani attuali, vale la pena di consultare un professionista per assicurarti di essere sulla strada giusta.

 

 

9. Automatizza i contributi per la pensione

Questo non significa solo meno seccature, ma ti aiuterà anche a rimanere al passo, evitando di doverti ricordare di effettuare i versamenti. Se hai creato un fondo tramite il tuo datore di lavoro, i contributi sono solitamente detratti automaticamente dallo stipendio. Ma se disponi di fondi di previdenza privati, fai in modo di impostare versamenti automatici dal tuo conto bancario.

 

 

10. Crea un fondo di emergenza equivalente a tre mesi di reddito

Quando si va in pensione, si possono verificare a volte dei ritardi nella riscossione dei pagamenti. Disporre di un fondo di emergenza offre una rete di sicurezza nel caso ciò dovesse accadere.

 

 

11. Controlla regolarmente i conti e le entrate previste

Una volta preso il ritmo con i contributi, si possono verificare circostanze al di fuori del tuo controllo che aumentano il reddito di cui hai bisogno o riducono il reddito che gli investimenti sono in grado di fornirti. Controlla quindi regolarmente i conti e le proiezioni e, se necessario, apporta delle modifiche per essere sicuro di raggiungere gli obiettivi.

 

Il pensionamento può sembrare molto lontano, ma è utile avere un buon piano: scopri tutti i vantaggi dei nostri prodotti previdenziali e d'investimento.

SELEZIONE DEI PRODOTTI PREVIDENZIALI PROPOSTI DA GENERALI